Costa Rica: più politiche sociali e ambientali grazie al disarmo?

Dal 1° dicembre 1948, grazie all’allora Presidente J.F. Figueres Ferrer, La Repubblica centroamericana di Costa Rica non ha più un esercito. Lo sancisce la Costituzione. Grazie alle risorse così risparmiate si è potuto intraprendere uno sviluppo sostenibile ma, benché dal confronto con molti altri Paesi dell’area la Costa Rica emerga vincente su molti fronti, resta il problema di una criminalità in crescita.

Leggi il seguito

Una speranza chiamata permacultura

In Africa un sistema di coltivazione basato sulla cosiddetta “permacultura” può aiutare le popolazioni locali a superare la fase della semplice economia di sussistenza. Nello stesso tempo, può favorire il rispetto e la conoscenza del proprio territorio difendendolo – se possibile – dalle logiche perverse dello sfruttamento delle multinazionali. Moira Fusco, al ritorno del suo viaggio in Benin ci racconta come funziona.

Leggi il seguito

Sahara Verde, la strada dell'Acqua

L’acqua inquinata è causa nel mondo di un numero di decessi superiore a quello provocato da ogni forma di violenza, guerre incluse. Spinti dall’idea che l’acqua dovrebbe invece essere un diritto umano universale, gli attivisti dell’Onlus Pane&Rose di Roma sono impegnati nel complesso e ambizioso progetto del Sahara Verde – La Strada dell’Acqua.

Leggi il seguito

Una conversazione equosostenibile

Tra le collaborazioni avviate dall’Associazione Voci Globali c’è quella con Zoes.it, il primo social network ideato e sviluppato in Italia con l’obiettivo di favorire stili di vita alternativi e mettere in rete tutte le esperienze basate su prassi economiche sostenibili dal punto di vista sociale ed ambientale. Di recente abbiamo condotto un’intervista al responsabile del progetto, Andrea Tracanzan: nel post riportiamo uno stralcio della conversazione svoltasi.

Leggi il seguito

Le priorità dei “governi”. Il caso del Madagascar

A lungo fuori dal radar mediatico, da due anni sotto il regime militare di Andry Rajoelina, il Paese ha visto l’ennesimo tentativo di golpe nel recente referendum costituzionale. Nel frattempo crescono i problemi, incluso il traffico illegale di legno pregiato e la diffusa povertà. Con un’economia fragile e un patrimonio ambientale ingente ma in grave pericolo, servirebbe maggiore attenzione dalla comunità internazionale e non certo l’alternarsi di repentini rovesciamenti istituzionali.

Leggi il seguito

Lo sviluppo può viaggiare solo in bicicletta

Lentezza, sobrietà, equità, basso impatto ambientale, sostenibilità: sono tutti attributi che si adattano bene alla bicicletta, mezzo di trasporto che si fa simbolo dei modelli alternativi di sviluppo economico o di decrescita, e delle pratiche di modernità conviviale a basso consumo di energia.

Leggi il seguito

L’associazione Voci Globali per i Nuovi stili di vita

Domenica 26 settembre l’associazione Voci Globali si è impegnata nella sua prima uscita pubblica, partecipando all’edizione 2010 della Festa Provinciale del Volontariato di Padova (sede dell’Associazione): in una stupenda giornata di sole, la città è stata invasa da una coloratissima presenza di stand e associazioni impegnate nelle più svariate attività. Voci Globali ha contribuito partecipando all’allestimento dell’ingresso della “Casa dei Nuovi Stili di Vita”.

Leggi il seguito