Chi siamo

When you climb a good tree, you are given a push. Questo è il motto di Voci Globali, Associazione di promozione sociale e sito d’informazione nati nel 2010.

Com’è fatto quest’albero? Ovvero: quali sono lo scopo e i valori del progetto? Nato all’interno del gruppo italiano di Global Voices Online, Voci Globali è un esperimento di giornalismo partecipativo mirato a rilanciare voci, storie e opinioni spesso ignorate dall’informazione ‘mainstream’. Queste le tematiche di approfondimento: Africa, diritti umani, giustizia sociale, migranti e fenomeni migratori, cyber-attivismo, cultura e informazione digitale.

Alla testata collaborano professionisti che vivono in varie parti del mondo. La redazione è composta da traduttori, giornalisti, cittadini e attivisti appassionati. Sulle nostre pagine troverete traduzioni da siti affini alle nostre tematiche (in primis openDemocracy e Pambazuka), rilanci di news che meritano approfondimento ma anche interventi from the field e reportage originali. Voci Globali continua inoltre ad affiancare il lavoro di Global Voices in Italiano creando ambiti paralleli ma distinti. In passato ha contribuito alla rubrica “Voci Globali” de LaStampa.it.

Ma quelle di Voci Globali non sono solo attività e produzioni giornalistiche online. Il cyber-attivismo può facilitare il cambiamento sociale solo integrandosi con strutture e individui attivi nel mondo reale. Il sito e il progetto editoriale rientrano nelle attività dell’omonima Associazione di Promozione Sociale Voci Globali (ai sensi della Legge n.383/2000), che sviluppa interventi sul territorio nell’ambito di analoghe tematiche: corsi e workshop di insegnamento/formazione per favorire l’uso dei nuovi media e sui diritti umani e il giornalismo partecipativo; incontri ed eventi pubblici, in particolare su temi che riguardano il continente africano; partnership in Italia e all’estero con soggetti già attivi nel perseguimento di scopi affini e altre iniziative.

Diretta ispirazione e fondamento per tutte le attività è l’articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani:
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.

Sempre benvenute le proposte di collaborazione, oltre a suggerimenti e contatti:
info (at) vociglobali.it

La redazione

Antonella Sinopoli
Antonella Sinopoli: giornalista professionista. Si interessa e scrive di Africa, diritti umani, questioni sociali. Vive tra l’Italia e il Ghana. Ed è in uno stato di celata, perenne inquietudine. Direttore responsabile di Voci Globali.

 

Davide Galati
Davide Galati: dedicatosi in passato all’economia internazionale, coltiva la sua apertura al mondo attraverso i social media. Editor della testata nonché presidente dell’omonima A.P.S.

 

Scrivono o hanno scritto per noi:

Abdoulaye Bah
Abdoulaye Bah: cittadino italiano di origine guineana, in pensione dopo aver lavorato all’ONU, scrive e traduce per Global Voices dal 2008. Collabora al memoriale online dei campi di concentramento della Guinea Conakry.

 

Manuela Beccati
Manuela Beccati: messa da parte l’aspirazione alla carriera diplomatica, nel tempo libero si occupa di tradurre articoli di attualità, cultura e diritto internazionale.

 

Beatrice Borgato
Beatrice Borgato: traduttrice e globetrotter con una grande passione per l’arte e la cultura, utilizza i nuovi media per diffondere conoscenza sulle tematiche globali.

 

Luciana Buttini
Luciana Buttini: frequenta l’Istituto Superiore per Mediatori Linguistici ad Ancona. Ama le lingue e in particolare l’interpretariato e la traduzione, professione che spera di avviare dopo la laurea.

 

Angelo Calianno
Angelo Calianno: scrittore freelance, viaggia e scrive da circa 10 anni tra Africa, Sud America e Medioriente. Ha pubblicato reportage e racconti in zone devastate dalla guerra.

 

Angela Caporale
Angela Caporale: giornalista freelance. Credere nei diritti umani, per me, significa dare voce a chi, per mille motivi, è silente. Nasco e cresco su The Bottom Up, sogno di scoprire ogni angolo del Medioriente.

 

Carolina Carta
Carolina Carta: sta completando il Master in giornalismo dell’Università di Groningen e al momento è tirocinante presso VG. Con le radici in Sardegna ma lo sguardo sul mondo, ha deciso di dare una svolta alla sua carriera intraprendendo un periodo di stage in Ghana.

 

Emanuela Ciaramella
Emanuela Ciaramella: laureata in Scienze Politiche, si interessa di diritti umani, cooperazione internazionale e politiche europee. Lavora come junior project nella ricerca di fondi europei per l’elaborazione di progetti di sviluppo locale.

 

Camilla Corradin
Camilla Corradin: appassionata di diritti umani, sociale, cooperazione internazionale e lingua araba, vive a Ramallah, dove si occupa di comunicazione per un’ONG locale.

 

Gianluca Costantini
Gianluca Costantini: disegnatore e artista visivo che indaga il reale da più di 15 anni. Insegna Arte del Fumetto all’Accademia delle Belle Arti di Bologna. Il suo blog è www.graphicjournalism.org.

 

Nuccia Decio
Nuccia Decio: giornalista, studiosa, viaggiatrice, impegnata in studi antropologici ed emergenze nel mondo. Tra i Paesi visitati l’Africa sub-sahariana, l’India, il Bhutan, l’Uzbekistan, l’Iran.

 

Nicoletta de Vita
Nicoletta de Vita: giornalista pubblicista ed esperta di comunicazione, appassionata di viaggi e laureata in management turistico. Lavora per una radio che si occupa di antimafia a Napoli.

 

Paola D'Orazio
Paola D’Orazio: si interessa di cooperazione internazionale e politiche di sviluppo locale. “Aspirante” giornalista, segue le evoluzioni del giornalismo multilingue e dei citizen media.

 

Giuseppe Fusco
Giuseppe Fusco: dopo una lunga esperienza in India, ha vissuto in Inghilterra e ha trascorso diversi anni in Kenya, Tanzania, Ghana. Svolge attività di insegnamento e traduzioni. Scrive soprattutto di abusi e ingiustizie.

 

Moira Fusco
Moira Fusco: docente e consulente socio-psico-pedagogica nel non-profit, collabora con varie associazioni nell’ambito relativo a immigrazione-integrazione e condizione della donna nei Paesi in via di sviluppo.

 

Marika Giacometti
Marika Giacometti: laurea in “Scienze della Mediazione Linguistica”. Dopo due corsi di traduzione letteraria alla FUSP di Misano Adriatico, ha iniziato la carriera di traduttrice dal francese e dall’inglese in ambito economico, medico, ambientale, turistico, letterario.

 

Stefania Gliedman
Stefania Gliedman: traduttrice freelance, appassionata di lingua e cultura russa, si interessa principalmente alle tematiche collegate all’Europa Centro-orientale.

 

Giorgio Guzzetta
Giorgio Guzzetta: attualmente in Irlanda per ricerca nell’informatica umanistica, si interessa del rapporto tra globalizzazione culturale, Internet e nuovi media.

 

Antoine Kaburahe
Antoine Kaburahe: giornalista del Burundi, fondatore e direttore del settimanale Iwacu, unico media indipendente ancora in piedi dopo il tentato golpe del 2015. In esilio in Belgio dall’ottobre di quell’anno.

 

Asmaa Kherrati
Asmaa Kherrati: di origine marocchina ma cresciuta in Italia, si occupa di cooperazione internazionale. Da sempre interessata al sociale, allo sviluppo sostenibile e ai diritti umani, ha vissuto tra Egitto, Marocco, Palestina, Belgio e Italia.

 

Justin Magloire Mbouna
Justin Magloire Mbouna: nato a Dschang in Camerun, si è laureato in Statistica a Padova, dove faceva parte del coordinamento del progetto ImmaginAfrica. Da poco è rientrato nel suo Paese.

 

Alessandra Melluso
Alessandra Melluso: laureata in Lingue e Letterature Moderne, traduttrice freelance appassionata di inglese e tedesco, molto attenta alle tematiche sociali.

 

Paolo Merlo
Paolo Merlo: nato a Roma nel 1945, ha lavorato come imprenditore e informatico anche per multinazionali. Dal 1989 si dedica al volontariato, prima nelle carceri e poi in Africa.

 

Silvia Micali
Silvia Micali: frequenta l’Istituto Superiore per Mediatori Linguistici ad Ancona. Dopo la laurea, spera di lavorare come interprete nel campo dell’immigrazione.

 

Benedetta Monti
Benedetta Monti: traduttrice freelance dal 2008 soprattutto di testi legali, ama mettere a disposizione le sue competenze anche per fini umanitari e traduzioni volontarie.

 

Peter Narh Tanihu: fa parte del team di Radio Ada (Ghana) che trasmette servizi in lingua Dangme. “The Voice of the Dangme People” ha lo scopo di tenere unita la comunità e informare anche chi parla solo il linguaggio locale.

 

Tamara Nigi
Tamara Nigi: studi nelle scienze sociali e del linguaggio. Segue temi legati allo sviluppo, agli incroci culturali, ai futuri della democrazia.

 

Amoah Eric Opoku
Amoah Eric Opoku: residente in Ghana, è un giovane insegnante che spera di accedere al corso per infermieri. Scelta dettata dal desiderio di dare il proprio contributo in un settore, quello sanitario, che fa distinzione tra poveri e ricchi.

 

Chiara Orsini
Chiara Orsini: laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche, attenta ai temi di sviluppo politico e diritti umani. Se non ha una moleskine in mano è perché impegnata a fotografare le evoluzioni del mondo.

 

Chiara Orsolini
Chiara Orsolini: studi in letterature europee e digital humanities, dopo la tesi in Etnografia digitale si diverte a studiare come la cultura e la società vengono rappresentate in Rete. Attualmente frequenta un master in editoria digitale.

 

Elena Paparelli
Elena Paparelli: giornalista freelance, lavora attualmente in Rai. Ha pubblicato tra gli altri il libro “Technovintage-Storia romantica degli strumenti di comunicazione”.
 

Bernardo Parrella
Bernardo Parrella: traduttore, giornalista, attivista (soprattutto) su temi relativi a media e culture digitali, collabora con vari progetti e testate internazionali.

 

Michele Pasquale
Michele Pasquale: laureatosi presso l’Università degli Studi di Torino con una tesi in antropologia visiva ed etnologia dell’Africa, ha fatto ricerca e creato fotoreportage negli USA, Rwanda, Brasile, Guinea Conakry, Senegal, Indonesia, Colombia, Mongolia, Balcani Occidentali, Bolivia.

 

Marisa Petricca
Marisa Petricca: sinologa, traduttrice, viaggiatrice, laureata in Studi Orientali. Ha vissuto a Pechino e continua a occuparsi di Cina e Asia.

 

Eileen Quinn
Eileen Quinn: italo-irlandese, è dottoranda in Diritti Umani all’Università degli Studi di Palermo. Specializzata in contrabbando di migranti dal Nord Africa all’Europa. Dal 2015, conduce ricerche in Sicilia, Tunisia e Inghilterra.

 

Gaia Resta
Gaia Resta: traduttrice, coinvolta nell’organizzazione di eventi culturali, appassionata di letteratura anglo-americana, semiotica e attualità.

 

Francisca Rojas
Francisca Rojas: nata a Santiago del Cile, vive da una ventina d’anni in Italia: mediatrice interculturale, ha conseguito un Dottorato in Traduzione, Interpretazione e Intercultura ed è insegnante presso un istituto di Scuola Superiore.

 

Ermanno Serratì
Ermanno Serratì: consulente legale con una grande passione per ogni forma di espressione artistica, è coinvolto in attività associative a sostegno dei migranti e segue temi legati ai diritti umani.

 

Violetta Silvestri
Violetta Silvestri: copywriter di professione mantiene viva la passione per il diritto internazionale, la geopolitica e i diritti umani, maturata durante gli studi di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, perché è convinta che la conoscenza sia il primo passo per la giustizia.

 

Stefania Spanò
Stefania Spanò: illustratrice, vignettista, esperta di comunicazione, ha intrapreso un percorso di denuncia sociale. Realizza campagne di sensibilizzazione con mostre, manifesti culturali, storie illustrate, copertine editoriali.

 

Daniela Versace
Daniela Versace: laureanda in giurisprudenza, intende approfondire gli studi in diritto dell’Unione Europea perché ama l’idea di un’istituzione che miri a unire pacificamente nel rispetto delle diversità.