Uganda, la nuova legge anti-gay prevede l’ergastolo

Il Presidente dell’Uganda Yoweri Museveni ha firmato lo scorso lunedì, 24 febbraio, un controverso disegno di legge anti-gay che punisce gli atti omosessuali con la detenzione fino all’ergastolo, previsto in alcuni casi.
Il Parlamento ugandese aveva approvato a larga maggioranza la norma il 20 dicembre 2013. La legge prevede il carcere anche per le mancate denunce di comportamenti gay alle autorità, e punisce l’utilizzo di Facebook e Twitter per i diritti LGBT, con una pena massima di sette anni di carcere.

Leggi il seguito

Sostiene Sankara, il Che Guevara africano

Conosciuto come “il Che Guevara Africano”, Thomas Sankara è stato il primo presidente libero dell’Alto Volta, Paese a cui egli stesso cambiò il nome in Burkina Faso, ovvero “la terra degli uomini integri”. Il nuovo volume della casa editrice BeccoGiallo, dedita ai fumetti di impegno civile, raccoglie le traduzioni dei suoi discorsi sul debito africano, sulle donne, sull’ambiente, sull’unità africana, oltre ad approfondimenti di importanti autori.
Sankara, come Mandela, Lumumba, Dubois e altri ancora sono gli eroi moderni del continente africano. Sospesi tra mito e idealismo. Personaggi forti e, da soli, capaci di segnare la Storia e di combattere per un’Africa africana…

Leggi il seguito

Dancalia, l’orgoglio degli uomini Afar

Gli Afar sono i soli abitanti della Dancalia, la regione più inospitale della terra, e rappresentano il 4% della popolazione etiope. Viaggiatori ed esploratori, nei secoli li hanno sempre descritti come un popolo guerriero e di innata ferocia; oggi sono ancora quasi tutti nomadi e si spostano con le capanne smontate sui loro cammelli, sono dediti alla pastorizia e al commercio del sale. Molti Afar limano ancora a punta gli incisivi, pratica che in passato serviva ad incutere timore nell’avversario.

Leggi il seguito

India: le donne di Bikaner, chiuse in fabbrica 12 ore al giorno

In una piccola stanza buia nella città di Bikaner, nello stato del Rajasthan, queste donne lavorano dalla mattina alla sera, per dodici ore al giorno, con un caldo infernale, fabbricando materassi in cambio di un salario da fame, ma trovano comunque la forza di non perdere il sorriso. Dietro un’apparente emancipazione, l’India è ancora un paese in cui le donne subiscono pesanti umiliazioni e discriminazioni dal punto di vista sociale e lavorativo. Uno scatto di Luca Vasconi, viaggiatore e fotografo.

Leggi il seguito

Siria, colori dal campo profughi di Zaatari

L’escalation di violazioni su un’intera generazione di bambini è diventata una priorità per molti attivisti e organizzazioni siriane. “Colori da Zaatari Camp” è una delle tante iniziative incentrate sul futuro della Siria, cercando di migliorare le condizioni di vita dei bambini rifugiati e sfollati. Il campo Zaatari, situato al confine siro-giordano, è il più grande campo profughi siriano, che ospita più di 100.000 persone, molti delle quali sono bambini.

Leggi il seguito

Jane Goodall e Wounda, l’abbraccio più commovente

Alla fine del 2013 Wounda, uno scimpanzé femmina salvato dal Jane Goodall Institute, ha trovato la libertà nella Repubblica Democratica del Congo. Prima di dire addio agli esseri umani che si erano presi cura di lei, il primate ha abbracciato Jane Goodall, la leggendaria primatologa, icona della protezione della natura, con un gesto di sorprendente umanità. L’illustratore Michel Kichka esprime in immagini e parole il suo sentimento: forse “l’uomo ha ancora diverse cose da imparare dalla scimmia!”

Leggi il seguito

Deserto della Dancalia, l’estrazione del sale

“Dateci degli occhiali da sole” è la frase che più vi sentirete dire nel deserto della Dancalia, nel nord dell’ Etiopia. Qui, a meno 116 metri sotto il livello del mare tra deserti di sale, valli ribollenti di zolfo e vulcani la temperatura raggiunge i 45 gradi nella stagione fredda e i 65 in quella calda. Gli uomini qui fotografati con gli occhi lacerati dal riflesso del sole sul bianco del sale rompono porzioni di deserto con un bastone.

Leggi il seguito

Tra India e Marocco, culture allo specchio

Gironzolando all’interno del museo archeologico ospitato dal Palazzo del Sultano (Dar Al Makhzen) della città di Tangeri resto molto colpita dalla mostra presente in una delle numerose stanze. Ad esporre i portrait è un fotografo marocchino, che grazie agli scatti catturati durante il suo viaggio in India ci ha permesso di viaggiare per qualche istante e incontrare una nuova cultura, nuovi volti. Uno in particolare ha catturato la mia attenzione.

Leggi il seguito

Auguri dal Ghana, solo pane per Natale

Auguri di buone festività ai nostri lettori di tutte le fedi, insieme a qualche riflessione sulla povertà che ci invia Antonella Sinopoli dal villaggio di Aflasco, in Ghana, “uno degli innumerevoli e sconosciuti mondi della povertà. Che sono qui in Africa e che sono lì in USA e che sono lì a Calcutta e che sono lì in Italia. Io ho scelto questo mondo qui e da questo mondo vi auguro – e vi auguriamo, io e chi compra il mio pane – di trascorrere feste felici. E di provare sempre una gioiosa gratitudine alla vita.”

Leggi il seguito

2013, l’anno della disperazione per i migranti

Secondo l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, il 2013 è stato l’anno peggiore di sempre per i migranti, con un record stimato di oltre 7000 persone decedute mentre cercavano di attraversare mari o deserti per migliorare la propria condizione di vita. Secondo il Direttore dell’OIM William Lacy Swing, è il momento di agire e di salvare le vite dei migranti, affinchè non muoiano nel tentativo di attraversare con modalità troppo rischiose confini divenuti sempre più difficili da varcare legalmente.

Leggi il seguito