Netanyahu e il mancato viaggio a Soweto

Nella vignetta dell’autore israeliano Michel Kichka si fa riferimento a Benyamin Netanyahu, premier israeliano, e a sua moglie Sarah: ufficialmente per motivi di costi, Netanyahu non ha presenziato alla cerimonia per Nelson Mandela a Soweto. Su questa scelta si è espresso in maniera molto dura il collettivo JCALL, comunità di cittadini europei di origine ebraica impegnata per la pace e la soluzione a due Stati, che accusa il Governo israeliano di aver perso un’occasione e di danneggiare in questo modo l’immagine del Paese.

Leggi il seguito

Figli del peccato, potenziali salvatori: le scelte dell’uomo

Il Corso in Diritti Umani e Giornalismo Partecipativo tenuto al liceo Fermi di Bologna, ha previsto quest’anno una lezione/evento alla mostra “Senzatomica – Trasformare lo spirito umano per un mondo libero dalle armi nucleari” ospitata a Palazzo d’Accursio dall’11 ottobre al 3 novembre scorsi. Come ultimo elaborato degli studenti partecipanti al corso, pubblichiamo un pezzo sul tema dell’atomica e di come abbia dato la misura di quanto l’essere umano possa scegliere la distruzione o la vita.

Leggi il seguito

Vincere le armi attraverso la rivoluzione umana

Il Corso in Diritti Umani e Giornalismo Partecipativo tenuto al liceo Fermi di Bologna, ha previsto quest’anno una lezione/evento alla mostra “Senzatomica – Trasformare lo spirito umano per un mondo libero dalle armi nucleari” ospitata a Palazzo d’Accursio dall’11 ottobre al 3 novembre scorsi. Da una studentessa partecipante al corso, un post sulla prevenzione delle guerre e il disarmo interiore.

Leggi il seguito

Vite interrotte, “Roma come Lampedusa”

“Roma come Lampedusa. Racconti dalla Città Invisibile”, una serie di incontri-evento in programma da oggi venerdì 29 novembre ore 17.00 a Roma, dedicati alle migliaia di “rifugiati invisibili” che, approdati nello Stivale in condizioni estreme e di forte esclusione sociale, trovano nella Capitale un buco nero di indifferenza. Si intende dunque portare all’attenzione della cittadinanza le voci dei rifugiati, richiedenti asilo, volontari e operatori, insieme a proiezioni di corti e documentari girati da registi migranti prodotti dall’Archivio Memorie Migranti.

Leggi il seguito

Nella potenza dell’atomo la potenziale distruzione dell’uomo

Il Corso in Diritti Umani e Giornalismo Partecipativo tenuto al liceo Fermi di Bologna, ha previsto quest’anno una lezione/evento alla mostra Senzatomica – Trasformare lo spirito umano per un mondo libero dalle armi nucleari ospitata a Palazzo d’Accursio dall’11 ottobre al 3 novembre. Dagli studenti partecipanti al corso, un breve saggio storico che analizza la tematica della guerra nucleare.

Leggi il seguito

Parlare di povertà, progetto d’inclusione tra il Ghana e l’Italia

Voci Globali e Ashanti Development interrogano – e si interrogano – attraverso scritti, foto, disegni di giovani tra 12 e 18 anni. Un nuovo progetto sulla percezione della povertà, che per cominciare ha coinvolto 65 ragazzi di quattro villaggi della Regione Ashanti del Ghana che frequentano la Junior High School. In Italia, avviata invece una serie di seminari che ha preso il via con una scuola “di frontiera”, la scuola media del paese di Monghidoro, nell’Appennino emiliano.

Leggi il seguito

La condizione dell’infanzia attraverso cifre, libri e illustrazioni

In occasione della giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, gli approfondimenti del Rapporto CRC e del festival “Illustramente”. L’immigrazione (e integrazione) è tra i punti affrontati: sono 755.939 gli studenti di cittadinanza non italiana iscritti a scuola, l’8,4% degli 8.960.166 iscritti complessivi. Tema cardine, oggi, di tanta letteratura. E sono già più di 200 i libri che trattano l’argomento “l’immigrazione raccontata all’infanzia”.

Leggi il seguito

Protocollo di Maputo, per le donne diritti a metà

In Africa molti i risultati raggiunti ma è necessaria una trasformazione profonda e sentita nei rapporti tra uomo e donna. L’autrice dell’articolo sottolinea che gli strumenti, i protocolli, le leggi e le politiche non sono in grado di cambiare la vita delle donne africane senza una sollecitazione pubblica organizzata per la loro attuazione ed applicazione.

Leggi il seguito

Letteratura africana da Nobel, ma l’unico è ancora Soyinka

Nonostante le attese l’Accademia di Svezia ha “snobbato” anche quest’anno la scrittura africana, che rimane però sorprendente. Sono sempre di più in Europa le traduzioni di testi e autori una volta considerati di nicchia e noti a pochi. Questo perché la conoscenza di certi territori e culture rimane ancora velata da pregiudizi e interpretata e criticata con la lente occidentale. Una lente che distorce abbondantemente la realtà.

Leggi il seguito

Donne, donne, donne, un’enciclopedia tutta per loro

Seconda e ultima puntata di questo speciale dedicato alla “Enciclopedia delle Donne” online: un lavoro immenso – e work in progress – come immenso il contributo dell’universo femminile alla società. Un progetto privo di finanziamenti – come molti in Italia che hanno a che fare con la cultura – ma alle cui voci stanno contribuendo studiose, docenti, appassionate.

Leggi il seguito