Tra India e Marocco, culture allo specchio

Gironzolando all’interno del museo archeologico ospitato dal Palazzo del Sultano (Dar Al Makhzen) della città di Tangeri resto molto colpita dalla mostra presente in una delle numerose stanze. Ad esporre i portrait è un fotografo marocchino, che grazie agli scatti catturati durante il suo viaggio in India ci ha permesso di viaggiare per qualche istante e incontrare una nuova cultura, nuovi volti. Uno in particolare ha catturato la mia attenzione.

Leggi il seguito

India, il costo umano dello sviluppo

La vicenda del progetto di costruzione di un’acciaieria a Jagatsinghapur, area rurale nello stato dell’Orissa, rappresenta un tipico caso di conflitto tra le necessità macroeconomiche di sviluppo e i diritti di proprietà nonché le esigenze di sviluppo umano delle comunità fragili. Da anni, molti abitanti dell’area sono stati sfollati e costretti a vivere in povertà presso un campo di transito sovraffollato e in condizioni non idonee dal punto di vista sanitario.

Leggi il seguito

Investimenti indiani in Africa, è “land grabbing”?

Mentre gli investimenti esteri per l’acquisto o l’affitto di terre in Africa continuano, cresce il dibattito su questa pratica: è davvero utile in termini di sviluppo economico, o si tratta di “land grabbing”, accaparramento di terre, che costringe le comunità locali ad abbandonare i propri villaggi e pone una minaccia alla sicurezza alimentare?

Leggi il seguito

India: maternità in affitto

In India, da qualche anno si è affermato il business della surrogazione di maternità, in assenza di assistenza medica e legale. Bastano poche migliaia di dollari e il problema dell’infertilità diventa un brutto ricordo. Quanto costa e in che misura vengono “danneggiati” i diritti delle donne?

Leggi il seguito

India: un incontro con gli angeli di Calcutta

Nel suo ultimo diario di viaggio intitolato “Gli angeli di Calcutta”, la giornalista Paola Pedrini racconta la sua esperienza in una delle città più terribilmente affascinanti dell’India, dove ha speso alcune settimane prestando volontariato nei centri fondati da Madre Teresa. Il suo libro è anche un appassionato réportage che aiuta a comprendere la complessa realtà del subcontinente.

Leggi il seguito

L’altro Ravi Shankar, che amava il suo guru e odiava Woodstock

E’ passato alla storia come “l’amico dei Beatles”, ma in patria rappresentava l’apice della musica tradizionale indiana. Questo post ci aiuta a entrare un po’ più dentro la vita e l’arte di un artista che diffondeva non solo musica ma pensieri e ideali. In ogni caso, l’ambasciatore dell’India e dell’indianità nel mondo.

Leggi il seguito

La farmacia India contro le multinazionali

In linea con le regole dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO), le industrie indiane non possono, dal 1° gennaio 2005, produrre e commercializzare farmaci con diritti di brevetto garantiti in India. Di questo stanno approfittando le multinazionali del farmaco che continuano a caricare prezzi esorbitanti sui farmaci salvavita.

Leggi il seguito

Cina: contro l’AIDS occorrono più farmaci indiani

L’epidemia di AIDS è sotto controllo in Cina, secondo una stima congiunta di OMS, UNAIDS e Ministero cinese della salute. I risultati sarebbero ancora migliori se le cure fossero rese disponibili a molti più malati. Un maggiore impiego di farmaci prodotti in India, che coniugano qualità con prezzi accessibili, sarebbe di grande vantaggio.

Leggi il seguito

(Don’t) stay hungry, la fame filmata dai protagonisti

Il progetto ‘Video Volunteers’ dà un volto e un nome a quel miliardo di persone che vanno a letto affamati. E si scopre un mondo reale non filtrato ma mostrato agli altri così come viene vissuto ogni giorno, anche a telecamere spente. Vi mostriamo alcuni dei video girati in alcune regioni dell’India.

Leggi il seguito

L’India dei contrasti: la festa delle sorelle e l’infanticidio delle femmine

In India ogni anno in agosto la “festa delle sorelle” serve a rinnovare non solo una tradizione ma la relazione forte che lega i fratelli in questa parte del mondo. Un’occasione per ricordare anche una pratica tristemente diffusa, il feticidio delle femmine: in 20 anni 10 milioni di aborti selettivi praticati per motivi sociali ed economici.

Leggi il seguito