Archivio | openDemocracy

Tags: , , , , , , ,

Grecia, migranti intrappolati e senza via d’uscita

Data: 16 May 2016 di

Secondo l'Alto Commissariato UN per i rifugiati sono circa 46.000 i migranti abbandonati in Grecia. Le persone sono bloccate da quando lo scorso 9 marzo la Macedonia ha chiuso ai migranti il suo confine con il Paese. Allo stesso tempo per molte persone risulta impossibile presentare domande d’asilo in Grecia – e perciò non hanno alcuna possibilità di essere trasferiti in un altro Paese europeo. Infatti il piano per trasferire i rifugiati in altri Paesi dell'Unione sembra essersi arenato. Testimonianze dai campi di Idomeni.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , , ,

India, nazionalismo e discriminazione di casta nelle Università

Data: 20 April 2016 di

Nel 2016 la politica indiana è stata caratterizzata da un aumento delle proteste studentesche e le principali Università del Paese sono diventate terreno di scontro politico. Il partito nazionalista al potere ha permesso agli attivisti indù di acquisire il controllo dei movimenti politici studenteschi. E l'etichetta 'anti-nazionale' è stata usata per frenare gli studenti più preparati politicamente che hanno cercato di confrontarsi pubblicamente sulle questioni sensibili per l'attuale governo di Delhi. Intenso il dibattito ma pochi progressi dopo il suicidio di uno studente dalit che svela complicità tra docenti, polizia e governanti.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , , ,

Città rifugio, per un decentramento del sistema accoglienza

Data: 11 April 2016 di

Il diritto di asilo e la protezione delle persone perseguitate hanno una tradizione antica. Nel corso della storia i templi e le città hanno rappresentato luoghi di protezione. Tale tradizione è iniziata con l'elenco delle sei “città rifugio” del codice sacerdotale e del libro del Deuteronomio del Vecchio Testamento, nonché attraverso i rituali di supplica vigenti nell'Antica Grecia. Si fa quindi appello a sindaci e consiglieri locali delle città europee di partecipare alle iniziative per accogliere i nuovi supplici, e di contribuire a creare una rete di "Città di Asilo internazionali".

Commenti (0)

Tags: , , , , ,

Donald Trump, definizione vivente dell’autentico populista

Data: 25 March 2016 di

Sembra essere sbucato dal nulla; è estremista e irascibile, e fa uso di una retorica piena di rabbia e di un messaggio ambiguo e quasi incomprensibile. Le sue posizioni politiche non si allineano a quelle del partito che afferma di rappresentare, e al momento domina il discorso e processo politico. Stiamo parlando, ovviamente, di Donald Trump. Ma di che tipo di politico si tratta? E perchè la risposta a questa domanda dovrebbe essere importante? Per alcuni, Trump è l'esempio più autentico di una leadership populista ribelle che appartiene totalmente a una lunga tradizione negli States, che sta rinascendo.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , ,

Lampedusa e gli hotspot, metodo che favorisce la clandestinità

Data: 11 March 2016 di

Il nuovo sistema degli hotspot resta un esperimento ma comporta l'attuazione di politiche, elaborate a livello europeo, che violano i diritti: questi centri hanno l'obiettivo di dividere i migranti in diverse categorie direttamente dopo il loro arrivo via mare, distinguendo tra potenziali rifugiati e migranti economici. Tuttavia, al momento non mancano le pratiche discriminatorie e di violazione dei diritti umani per tutte le categorie, anche quella attualmente "privilegiata". Un'analisi della situazione di openDemocracy e da noi tradotta.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , , ,

Angola, i social media nel mirino del presidente

Data: 04 March 2016 di

Il 99% della popolazione dell'Angola, cioè coloro che non sono imparentati né comunque vicini all'élite del partito di governo MPLA, si trova a dover affrontare nuovi contraccolpi. E negli ultimi 36 anni non ne ha subiti pochi. Adesso la minaccia pende sullo spazio digitale angolano, dato che i social media sono diventati l'ultimo obiettivo del presidente Dos Santos nel suo tentativo di soffocare la società civile e reprimere il malcontento. Le intenzioni del presidente, rese note attraverso un annuncio informale durante il tradizionale discorso presidenziale per il nuovo anno, non rappresentano una buona notizia per le poche libertà civili rimaste in Angola.

Commenti (0)

Tags: , , , ,

In America Latina il più alto tasso al mondo di femminicidi

Data: 25 February 2016 di

A giocare un ruolo in questo triste primato anche la diffusione e l'estrema violenza delle gang e la misoginia imperante. A questi vanno aggiunti il traffico di esseri umani e l'uso delle donne per le più pericolose delle attività criminali. Il femminicidio e la maggioranza delle impunità che lo circonda è un tema caldo per le forze dell'ordine in tutta la regione dell'America Latina. Un problema fondamentale che ostacola il progresso è che "la legge non protegge le donne che sono coinvolte nel crimine organizzato", come sottolinea il procuratore generale del Guatemala Aldana. Tutto ciò nonostante il fatto che molte donne sono costrette a unirsi ai sistemi criminali.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , , ,

Crisi globale: serve passare dalla consapevolezza all’azione

Data: 05 February 2016 di

Le due tendenze globali più importanti, un modello economico neo-liberale che non si adatta allo scopo e una biosfera che non può far fronte a tale modello, sono riconosciute come le più grandi sfide che la società umana abbia dovuto affrontare. Innumerevoli studi su queste tematiche hanno messo in evidenza quanto lavoro sia in corso in tutto il mondo per lo sviluppo di nuove forme economiche e per rispondere all'esigenza di orientarsi verso economie a basso consumo di emissioni di carbonio. Per un cambiamento di rotta il momento è ora.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , , ,

Israele e Palestina: “pace”, concetto rimasto senza significato

Data: 01 February 2016 di

Dal 1993, il concetto di "pace" non ha mai garantito la fine delle uccisioni e degli attentati, delle confische e delle demolizioni. Netanyahu e gli attentatori suicidi rappresentano due facce della stessa medaglia: entrambi letali e inarrestabili. Ma occorre soprattutto concentrare gli sforzi nel contrasto a Netanyahu e al suo governo estremista, che devono affrontare le proprie responsabilità e smetterla di spargere odio. Le loro azioni esprimono chiaramente l'eco della loro indifferenza nei confronti della pace in questi territori, e per questo devono essere fermati.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , ,

Coltelli e forbici, l’Intifada ‘privata’ delle donne palestinesi

Data: 22 January 2016 di

Omicidi e attacchi sempre più frequenti con 'armi' da cucina fanno ritenere che madri, moglie, figlie sono ormai disperate. Negli ultimi tre mesi, ci sono stati 105 accoltellamenti - e molti degli autori di questi crimini erano donne. Secondo alcuni quest'ondata di violenza rappresenterebbe una terza Intifada. Comunque sia, riconoscere e comprendere l'impegno senza precedenti delle donne palestinesi nell'ultima ondata di violenza in Israele e in Cisgiordania rappresenta un piccolo ma importante passo nel porre fine a questa nuova rivolta.

Commenti (0)

Pagina 1 di 1112345...10...Ultima »