23 Aprile 2024

syria untold

Raccontare la Siria, il ruolo di social, reportage 2.0 e archivi

Dopo lo scoppio della rivoluzione siriana nel 2011, quante sono le testate giornaliere o periodiche che hanno raccontato e raccontano un Paese in sempre più profonda crisi? E’ possibile catalogarle? La Rete è terreno di comunicazione allargata ma facilita anche la dimenticanza. Quale storytelling perseguire per sfruttarne le potenzialità, evitando di cancellare la memoria di quanto sta accadendo? Nell’articolo una rassegna di esperienze provenienti da ambiti diversi della comunicazione e del giornalismo.

Leggi di più

Siria, colori dal campo profughi di Zaatari

L’escalation di violazioni su un’intera generazione di bambini è diventata una priorità per molti attivisti e organizzazioni siriane. “Colori da Zaatari Camp” è una delle tante iniziative incentrate sul futuro della Siria, cercando di migliorare le condizioni di vita dei bambini rifugiati e sfollati. Il campo Zaatari, situato al confine siro-giordano, è il più grande campo profughi siriano, che ospita più di 100.000 persone, molti delle quali sono bambini.

Leggi di più

“No”, la campagna gioiosa che scatenò una rivoluzione

La campagna elettorale brillante e ottimistica grazie a cui fu deposto il leader cileno Pinochet nel 1988 dovrebbe essere di esempio per gli attivisti: può essere cruciale trovare nuovi modi per trasmettere la spinta nella direzione della pace e della libertà, associando il sorriso e la speranza alle proposte di cambiamento di cui il nostro pianeta ha bisogno. Sono in realtà diversi gli esempi di piattaforme online con questo approccio, come “Woman2Drive” o “Syria Untold”.

Leggi di più