La crisi ucraina e il “ritorno” degli armamenti nucleari

Un’analisi di openDemocracy sulla questione nucleare, quando appaiono ormai lontani i tempi in cui il disarmo dominava l’agenda globale. Negli ultimi anni, il disarmo nucleare non ha più visto grandi sostenitori. Abbiamo capito ancora una volta, purtroppo, che c’è bisogno di una crisi per ottenere l’attenzione del pubblico e dei politici in tema. Il problema è che le situazioni di crisi portano a considerare le armi atomiche ancora più attraenti e utili invece di spingere verso la loro eliminazione.

Leggi il seguito

Controllo delle armi, le molte contraddizioni

A pochi giorni dall’assegnazione del Nobel per la Pace all’OPAC, lascia ancora una volta perplessi la scelta di assegnarlo a organizzazioni imbrigliate nella politica internazionale e appartenenti al blocco occidentale. Contraddizioni del cosiddetto controllo degli armamenti, a distanza di un mese dalla ratifica al Trattato sul commercio delle armi da parte dell’Italia, caratterizzato da clausole di incerta interpretazione e di dubbia efficacia. Sul tema una vignetta del disegnatore inglese Polyp.

Leggi il seguito

Siria tra contraddizioni e indifferenza

Da openDemocracy un’analisi sulla crescente militarizzazione del conflitto e gli errori e ipocrisie dei poteri occidentali. Viene affrontata soprattutto la questione dell’uso delle armi chimiche e del “due pesi due misure” degli Stati Uniti e di altri Paesi nei confronti del problema. E portati esempi di “tolleranza” nell’uso di tali armi su altri scenari.

Leggi il seguito

Colombia, uno Stato a intermittenza

Un decennio di violenza e insicurezza ha segnato profondamente la società, la politica e le istituzioni colombiane. Adam Isacson sostiene che Il ruolo chiave per voltare pagina spetta ora alla magistratura, tartassata dagli eventi ma ciò nonostante ancora indipendente.

Leggi il seguito

Kim Jong-il: leadership ed eredità

Dopo la morte di Kim Jong-il, leader della Corea del Nord per quasi vent’anni, si apre una nuova fase in cui si deciderà, insieme al futuro del Paese, anche il posto dell’ex-dittatore nella Storia. Kim potrà essere ricordato come colui che ha guidato il Paese durante la peggiore crisi del dopoguerra aprendo la strada alle riforme oppure, se le cose andranno male, come l’incarnazione del fallimento di un comunismo dinastico.

Leggi il seguito

Gli scenari della fame dal Corno d’Africa al resto del mondo

La grave siccità che sta affliggendo il Corno d’Africa e l’Africa orientale è un’emergenza umanitaria che richiede urgente attenzione. L’articolo di Paul Rogers, che traduciamo da openDemocracy.net, segnala anche una crisi globale: la convergenza di insicurezza alimentare, disuguaglianza e cambiamento climatico.

Leggi il seguito