La logica del rifiuto e la forza di chi si oppone

È cominciato con una serie di rifiuti questo 2018. No ai migranti che tentano di attraversare il Mediterraneo e di approdare in Italia, in Europa. Possibilmente vivi. No del Governo israeliano ai migranti che già sono sul suo territorio – ma definiti “infiltrati”. Si rifiutano le persone, ma si rifiuta anche la realtà, la conoscenza. Si chiudono gli occhi su dati di fatto. Sulle ragioni del fenomeno migratorio, ma anche su un tema che dovrebbe affliggerci e preoccuparci ogni singolo momento, come le crisi ambientali. Ma c’è anche anche il rifiuto dei piloti israeliani alla deportazione dei migranti, quello di migliaia di donne che hanno marciato contro la politica di Trump, il rifiuto di cedere al potere travestito da democrazia, al neo-liberismo che vuol dire sfruttamento e arricchimento, alla distruzione dell’ambiente, alla violenza di qualunque genere, all’ignoranza e ai fascismi che ci stanno circondando. Questi NO sono anche i nostri.

Leggi il seguito

Ghana, gestione rifiuti senza controllo

Scoppi di epidemia di colera e malaria endemica non bastano a far decidere gli amministratori a cambiare politica nella gestione dei rifiuti e considerarla una priorità. Così, l’immondizia continua ad essere depositata dovunque e cumuli alti fino a dieci metri non fanno che peggiorare una situazione sanitaria già a rischio.

Leggi il seguito

Africa: culla dell’umanità o discarica dell’Occidente?

Da culla dell’umanità, l’Africa sta diventando la spazzatura dell’Occidente? I rifiuti pericolosi sono sempre più una questione di relazioni internazionali, in particolare tra il Nord sviluppato e i Paesi in via di sviluppo nel Sud del mondo. In realtà la questione ambientale riguarda tutti noi e ci impone una presa di coscienza per la costruzione di un mondo pulito che tenga conto di ieri, d’oggi e di domani.

Leggi il seguito

Alex Zanotelli, una vita per gli altri

Ci sono persone al mondo che non stanno a guardare. Che denunciano, scendono in piazza, agiscono e, in prima persona, si espongono. Ci sono persone per le quali parole come giustizia solidale, partecipazione, impegno civile, hanno un senso concreto. Alex Zanotelli è una di queste.

Leggi il seguito