La natura non ha bisogno dell’uomo. L’uomo sì. Ma la distrugge

Siamo esseri finiti, non infiniti – anche se non ci piace soffermarci a pensarlo. Ma ad essere segnata non è solo la fine della singola vita. Ad avere un tempo – a scadenza non programmabile – è l’intera razza umana. La sola razza in grado di autodistruggersi. È così infatti che sta accadendo. Non un Dio implacabile, non una natura folle, non un insieme di circostanze ineluttabili e imprevedibili. No, semplicemente una serie continua di azioni e scelte ottuse e dettate dall’ansia di potere e dall’avidità. È questo che sta cambiando il pianeta su cui si viviamo e che, presto o tardi, non reggerà più il peso di tanta follia.

Leggi il seguito

Estinzione, un processo naturale ma a ritmi fuori controllo

La Terra sta perdendo sempre più biodiversità, con effetti che avvengono in maniera non casuale tra le specie, minacciando la scomparsa di interi rami dell’ “albero della vita”. Minore biodiversità significa inoltre minore capacità di resilienza degli ecosistemi di fronte al cambiamento globale in corso, indotto dalle attività umane. La questione riguarda tutti noi, l’estinzione sta accelerando il passo, e sono necessari un consenso e un’azione urgenti per cercare di controllare le rischiose dinamiche in atto.

Leggi il seguito

Un profilo su Tinder per l’ultimo rinoceronte maschio

A furia di caccia di frodo è accaduto quello che ormai si sa da tempo – e che purtroppo riguarda molte altre specie – vale a dire: estinzione. Ma si spera in un miracolo. Miracolo legato però alle più moderne tecniche riproduttive. Lo scopo della campagna in corso – in cui è coinvolta anche una delle più grandi agenzie di comunicazioni che opera nel continente, Ogilvy Africa – è di raccogliere sufficiente denaro per avviare una fecondazione in vitro. Nella stessa riserva vivono con Sudan due rinoceronti bianche femmine, che per qualche motivo però non sono mai rimaste incinta del loro compagno di avventure. L’obiettivo quindi è sviluppare tecnologie riproduttive in vitro per salvare la specie.

Leggi il seguito