“Open defecation”, la campagna ONU per una crisi mondiale
Change.org, l’attivismo a portata di click
Migrador Museum, storie di immigrati in Italia
Libri in Africa? Dai donors occidentali troppi libri inutili
A Messina il Forum della cittadinanza mediterranea

Migrador Museum, storie di immigrati in Italia

Migrador Museum, storie di immigrati in Italia


di

Ispirato all'esperienza di Ellis Island, il primo museo virtuale della migrazione in Italia: un mosaico di storie, dati, video. "L'Italia ha un patrimonio sconosciuto", sostiene Martino Pillitteri, ideatore e responsabile di Migrador Museum. "E' composto da tesori sotto forma di storie, esperienze, linguaggi, idee, coraggio, sacrificio, colori, sapori, competenze di migliaia di persone senza volto e senza nome che hanno vinto una grande sfida: iniziare una nuova vita in un altro ambiente, in un'altra lingua e con codici culturali diversi". Leggi


Libri in Africa? Dai donors occidentali troppi libri inutili

Libri in Africa? Dai donors occidentali troppi libri inutili


di

Dopo la stagione di vestiti, scarpe e giocattoli, è ora la stagione dei libri. Pensiero eccellente quello della diffusione della conoscenza, della cultura, del sapere. Peccato che, spesso, non si tenga di vista l'obiettivo e il target, ma solo il proprio "desiderio di fare del bene". Senza logica però. E un'esperta di letteratura per l'infanzia lancia una provocazione: siano i bambini africani a raccontarci le loro storie, perché ognuno di noi ha storie diverse da raccontare Leggi


A Messina il Forum della cittadinanza mediterranea

A Messina il Forum della cittadinanza mediterranea


di

Spazio di espressione, creatività, confronto delle mille realtà che compongono i territori del Mediterraneo. Obiettivo di questo momento di incontro è quello di “mettere in comune attivisti e personalità varie in un grande contenitore politico/culturale per costruire un percorso volto a difendere l’idea di una integrazione che nasce dalla volontà di iniziativa cittadina”. Il Forum è dedicato a Paolo Dall’Oglio rapito in Siria nel 2013 e al blogger e attivista politico egiziano Alaa Abdel Fatah, che sta scontando 15 anni di carcere. Leggi


Change.org, l’attivismo a portata di click

Change.org, l’attivismo a portata di click


di

In Italia una media di 600 petizioni al mese. 350 quelle vinte in 2 anni di attività. Ma i "progetti" in Rete sono 15.000. Intervista a Salvatore Barbera, direttore delle campagne in Italia. Barbera non vuol sentire parlare del termine slackactivism, quella sorta di attivismo pigro che consente, attraverso un click di lavarsi la coscienza e pensare di aver davvero contribuito a cambiare il mondo. "Già qualche anno fa - dice Barbera a Voci Globali - è stata presentata una ricerca che dimostrava che le persone che partecipano alle petizioni online sono anche quelle che di solito scendono nelle strade". Leggi