Desaparecidos: l’ambasciatore argentino, 350 ancora senza nome

In occasione del 25 maggio, giornata mondiale dei bambini scomparsi, Voci Globali ha intervistato Roberto Manuel Carlés, ambasciatore in Italia, con cui abbiamo affrontato il tema più scottante della dittatura a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, quella dei bambini strappati alle madri sequestrate e dati in affido a famiglie vicine al potere. Oggi l’Argentina è un Paese moderno che ha saputo fare i conti con il suo passato e ingranare la marcia in direzione della tutela dei diritti civili e sociali della popolazione nonostante la crisi economica incombente.

Leggi il seguito

Le madri di Plaza de Mayo: “siamo nate per marciare”

Il foulard bianco è diventato un simbolo della lotta alla dittatura in Argentina, di un movimento per i diritti umani che ha avuto inizio quasi per caso. Dal loro primo raduno nell’aprile 1977, le Madri si trovano ogni giovedì nella storica piazza a Buenos Aires per unire le proprie voci e chiedere al Governo informazioni sui propri figli scomparsi durante la dittatura. Nel corso degli anni questi raduni hanno avuto un ampio consenso, fino a culminare in un’enorme manifestazione di massa – quest’anno – alla quale hanno partecipato quasi mezzo milione di persone.

Leggi il seguito