23 Febbraio 2024

piattaforme social

Twitter, con Elon Musk silenziato anche l’attivismo sulla disabilità

Nonostante le dichiarazioni sulla libertà di parola come “imperativo sociale” e sulla necessità di un sistema “ampiamente inclusivo”, nella visione di Musk non sembrano essere presenti le persone disabili e le loro esigenze. Il team di accessibilità di Twitter pare infatti cancellato, la piattaforma si allontana dai framework giuridici internazionali sui diritti delle persone con disabilità, e appare indebolita anche la capacità d’azione degli attivisti operanti online per i propri diritti. Aperto il confronto tra chi intende continuare a lottare all’interno della piattaforma e chi suggerisce di uscirne.

Leggi di più

I social e la dopamina che ci esalta. Riappropriarsi della mente

Le piattaforme online governano sempre di più le nostre vite e la nostra psiche, perché ci conoscono molto bene. Informazioni su di noi, sul nostro orientamento sessuale e su molto altro possono essere evinti dai nostri ‘mi piace’ su Facebook. Le macchine che utilizzano i dati provenienti dalle nostre tracce digitali conoscono la nostra personalità meglio dei nostri amici o dei nostri familiari. Presto l’intelligenza artificiale potrà conoscerci ancora più profondamente. Cosa possiamo fare per riprenderne il controllo e sfruttarne i benefici?

Leggi di più

La sharing economy si fa sociale ma non convince tutti

La sharing economy, che il Time ha inserito fra le dieci idee che cambieranno il mondo – continua ad essere da più parti oggetto di critiche e perplessità. Seppure parecchi siano gli adepti della “Terza Rivoluzione Industriale” targata Jeremy Rifkin, che nell’economia dello scambio del nuovo Millennio vede la ricetta per “la società a costo marginale zero”, altrettanti sono i detrattori che ne sottolineano i “lati oscuri”. Intanto, alle note piattaforme Airbnb e Uber si affiancano progetti più sociali come refugeehero e refugees-welcome.

Leggi di più