Le utopie riciclate (quelle cyber soprattutto) danneggiano l’attivismo sociale

I social media sono vettori di cambiamento sociale in quanto tali? O non piuttosto utili strumenti da incardinare in organizzazioni e modalità tradizionali per poi produrre impatto concreto nel quotidiano? E non è che certi revival di inutili cyber-utopie facciano più male che bene alle (sacrosante) voglie di ponti e condivisioni del villaggio glocale?

Leggi il seguito