Così finisce la rivoluzione degli ombrelli a Hong Kong

È finita, almeno per ora. L’11 dicembre la polizia di Hong Kong, gli ufficiali giudiziari e gli operai edili hanno preso a sgomberare la tendopoli che si espande a macchia d’olio sulle maggiori strade attorno ai quartieri governativi di Hong Kong. Gli organizzatori hanno liberamente ammesso che i loro obiettivi erano distanti: se in termini di consapevolezza civile della politica sono stati ottenuti enormi progressi, poco però in termini di risultati concreti. I leader promettono tuttavia che la battaglia non è finita.

Leggi il seguito

Hong Kong: “L’Occupy non finirà come nel 1989”

Zhou Fengsuo – ex leader degli studenti durante le proteste di Tiananmen del 1989 – ci crede: la spinta democratica a Hong Kong resisterà anche se i dimostranti verranno sgomberati dalle strade. Fengsuo è stato a Hong Kong per osservare, parlare alla folla e mostrare il suo sostegno alle manifestazioni pro-democrazia guidate dagli studenti.Una lunga intervista e analisi per comprendere i movimenti in azione. Con questo post, ripubblicato dall’originale di Larry Ong per Epoch Times, inauguriamo un accordo di condivisione di contenuti editoriali tra Voci Globali ed Epoch Times Italia.

Leggi il seguito

Edward Snowden, quali le possibili alternative legali?

Quali sono le alternative legali che si pongono di fronte a Edward Snowden, l’ex funzionario Cia che ha messo a nudo Prism, il sistema di spionaggio elettronico degli USA? Un articolo di Gabriele Battaglia, pubblicato originariamente per China Files, su una questione sempre più controversa e che in questi giorni sembra rievocare i tempi della guerra fredda.

Leggi il seguito