16 Luglio 2024

Autore: Paola D'Orazio

COP17: accordo debole ma cresce l’attivismo

Bilancio a caldo del summit di Durban, dopo scontri, mediazioni e ritardi tra i vari delegati di 200 Paesi. L’accordo finale però soddisfa ben pochi, tra le critiche degli ambientalisti e le azioni di molti attivisti in loco e online. L’importante è tenere viva la conversazione e coinvolgere al meglio i cittadini del mondo — anche grazie agli strumenti di Internet.

Leggi di più

Tribalismo in Kenya: retaggio del colonialismo

Il fenomeno del tribalismo in Kenya è tra le cause maggiori del persistente sottosviluppo, della corruzione, dei continui brogli elettorali e delle diffuse violenze. Cosa può insegnarci l’analisi delle radici di questo fenomeno? Quali sono i rischi per il futuro del Paese se non si inverte la rotta? Una riflessione analitica e accorata di uno studioso keniota ci svela elementi importanti della cultura e della politica di questo Paese.

Leggi di più

From zero, l’Aquila post-terremoto a rete unificata

Dopo il battage mediatico dei mesi successivi al sisma, l’attualità del capoluogo abruzzese non fa più notizia. Il presidio della memoria passa allora nelle mani della Rete. Oggi 6 ottobre, dalle 10 in poi, saremo in molti – web e micro-web tv italiane, blog e videoblog – a trasmettere in diretta a rete unificata “From zero: vita nelle tendopoli” la prima web-series dedicata alla tendopoli di Centicolella.

Leggi di più

Israele, la società civile che chiede cambiamenti

La primavera araba ha toccato anche gli animi degli israeliani che non si riconoscono completamente nella politica del loro governo, il quale, negli anni, ha puntato tutto sulla sicurezza e sul “nemico” palestinese. All’ONU intanto è arrivata la richiesta ufficiale del riconoscimento dello Stato della Palestina. Un’ulteriore occasione, per il Movimento del 14 luglio nato per sollecitare la giustizia sociale in Israele, per rivedere la propria battaglia e i propri contenuti.

Leggi di più

Ashraf, la resistenza iraniana zittita nel sangue

In quanti conoscono il campo di Ashraf? Eppure in questa enclave iraniana nel cuore dell’Iraq si sta consumando da tempo un massacro silenzioso. I dissidenti iraniani decisi a combattere il fondamentalismo islamico oggi subiscono continui attacchi dai militari iracheni. La comunità internazionale comincia a muoversi ma, come ci racconta la presidente dell’Associazione Donne Democratiche Iraniane in Italia, la situazione è molto tesa.

Leggi di più

Brasile: alla ricerca di una globalizzazione inclusiva



Pur avendo le carte in regola per intraprendere quel cammino di crescita socio-economica che può portare tutto il Paese fuori dalla trappola del sottosviluppo, la povertà è ancora la condizione di grandi masse urbane e rurali in gran parte del “continente brasiliano”. Sfide e problemi di un modello di cambiamento che deve sempre più tendere al rispetto della democrazia e della giustizia sociale.

Leggi di più

Media e diritti umani: rapporto difficile ma in mutazione positiva

L’informazione mainstream e le tematiche sociali, si sa, hanno da sempre un rapporto “conflittuale”: le notizie che le ONG cercano di “vendere” spesso non sono quello che le grandi testate vogliono “comprare”. Fortunatamente i new media stanno trasformando certe dinamiche e attitudini obsolete.

Leggi di più