Patrasso e la rotta adriatica, il volto spietato dei confini europei

Il porto di Patrasso è uno dei punti di snodo fondamentali per i collegamenti marittimi fra Grecia e Italia. Ma non solo: ogni giorno, è teatro di innumerevoli tentativi di attraversamento illegale di quel confine che spacca a metà il Mar Adriatico. Tra invisibilità, attese sfibranti, condizioni abitative a malapena tollerabili e abusi quotidiani, il contesto in cui i migranti sono costretti a destreggiarsi è estremamente stratificato e complesso. Abbiamo passato tre giorni con No Name Kitchen, ONG indipendente che gestisce un progetto di supporto alle persone in movimento.

Leggi il seguito

Fortezza Europa, quelle frontiere dal volto disumano e violento

I migranti richiedenti asilo che tentano di entrare in Europa sono sempre più maltrattati. I diritti fondamentali sanciti da norme internazionali, europee e nazionali sono continuamente calpestati. Nelle ultime settimane sono stati riscontrati abusi al confine franco-italiano delle Alpi Marittime. Minori respinti, mancanza di prima assistenza medica, violenza fisica e verbale, informazioni su domande di asilo negate: questi comportamenti della polizia sono, purtroppo, molto comuni. La situazione è pessima anche a Ventimiglia e nel passaggio tra Francia e Spagna, Turchia e Grecia, Ungheria e Serbia.

Leggi il seguito

Respingimenti migranti, quando l’Europa viola i diritti umani

Nei Paesi europei si sta diffondendo la pratica dei respingimenti alle frontiere dei richiedenti asilo. Questa politica, in chiara violazione dei diritti umani e delle Convenzioni internazionali, è giustificata come una difesa della sicurezza interna. In realtà, nasconde ipocrisia e drammatici maltrattamenti e abusi, anche su minori. I migranti non possono, infatti, essere espulsi senza l’accertamento delle loro condizioni. L’Europa sta dando esempio di poca civiltà e di molta violenza.

Leggi il seguito