Etiopia, liberi gli attivisti del blog collettivo Zone9

È notizia di pochi giorni fa l’assoluzione di quattro membri del blog collettivo in lingua amarica Zone9, nonché collaboratori del network Global Voices, rimasti in carcere per 18 mesi sotto l’accusa – infondata – di terrorismo. Il blog copre le questioni sociali e politiche in Etiopia e promuove i diritti umani e la responsabilità di governo. Nonostante questa buona notizia, la situazione del Paese in termini di libertà di stampa e di parola, sia online che offline, resta particolarmente critica. È noto, e confermato dalle classifiche di Freedom House 2015, che l’Etiopia è uno dei Paesi meno liberi al mondo in questo senso.

Leggi il seguito

La Rete e i diritti umani, un rapporto complesso

Grazie a Internet è più facile oggi difendere i soprusi? Una risposta dagli studenti del Fermi di Bologna. Il gruppo di lavoro ha messo a confronto activism e slacktivism; ha affrontato, inoltre, il tema dell’enorme presenza di informazioni on line e di come il lettore debba svolgere una parte attiva sia nella loro diffusione sia nell’approfondimento stesso delle fonti.

Leggi il seguito