16 Aprile 2024

CO2

Amazzonia, riforestazione spontanea non compensa aumento CO₂

L’incremento dei terreni agricoli per le coltivazioni intensive è la principale causa del vasto disboscamento in Amazzonia. Non sempre, tuttavia, i bulldozer rappresentano la fine della storia: quasi il 30% della terra disboscata viene abbandonata dopo il suo utilizzo, rigenerando nuova vegetazione. Questi habitat, noti come foreste secondarie, sono in grado di assorbire CO₂ dall’atmosfera ma, come dimostra un recente studio, riescono a compensare solo il 9% delle emissioni generate dal disboscamento. Servono cambiamenti drastici per non fallire gli obiettivi fissati nell’Accordo di Parigi.

Leggi di più

COP21, presa di coscienza ma per cambiare serve coraggio

A Parigi, un disastro in confronto a ciò che avrebbe dovuto essere, un risultato insperato nonostante tutto. Ma importanti quanto le grandi conferenze sono le numerose iniziative dal basso in questi anni in tutto il mondo. Saranno le tradizioni e le antiche pratiche a frenare il treno in corsa della devastazione ambientale?

Leggi di più