“Risveglio”, la vita del carcere raccontata dai detenuti

Chi meglio di un recluso può raccontare la realtà di un istituto carcerario? Dall’esperienza di un laboratorio sul cinema fatto dietro le sbarre, un film per condividere progetti, emozioni e difficoltà di chi la prigione la vive sulla propria pelle, giorno dopo giorno. Momenti di umanità e condivisione, nonostante il disagio di una condizione dove si è privati della libertà e, spesso, dei più elementari diritti umani. La regia affidata a Pietro Benedetti, che ha vissuto l’esperienza della cella. La cinematerapia per liberare le emozioni eliminando ogni filtro tra sé e la storia raccontata.

Leggi il seguito

Migranti in carcere, tra suicidi e abusi di potere

La situazione delle carceri italiane è al collasso in balìa di vecchi e nuovi problemi. Il sovraffollamento e le degradanti condizioni igienico-sanitarie si scontrano con l’atavica mancanza di risorse finanziarie, mentre la legislazione d’emergenza si sostituisce a un intervento strutturale e riformista.

Leggi il seguito