Amianto, il diritto alla salute e la battaglia delle associazioni

L’amianto è molto pericoloso e uccide in maniera silenziosa, visto che la malattia ha tempi lunghissimi di latenza. Per questo, chi si ammala di mesotelioma pleurico ha sempre grandi difficoltà ad ottenere idonei risarcimenti. Centrale risulta allora la battaglia dal basso portata avanti dalle associazioni che lottano in difesa del malato e delle loro famiglie. E che prosegue da anni, nonostante il fatto che i processi giudiziari continuino a far discutere. La necessità di un intervento della politica e delle istituzioni.

Leggi il seguito

Morire d’amianto, e la Rete comincia a mappare il fenomeno

Una giornata mondiale per ricordare i danni alla salute e all’ambiente. Ma il problema resta in gran parte irrisolto. Nel mondo sono registrato 100.000 decessi all’anno a causa dell’amianto: una persona ogni 5 minuti. Intanto nasce la prima piattaforma nazionale georeferenziata che raccoglie, tra l’altro, le denunce dei cittadini. E la tecnologia informatica usa anche Google Map per identificare gli abusi fuorilegge e pericolosi. Un modo per sostituire le lentezze dello Stato e l’implementazione del Piano nazionale amianto.

Leggi il seguito