Razzismo in Europa: riforme strutturali per i Rom

Malgrado i molti soldi spesi e gli sforzi fatti per favorirne l’integrazione, la situazione dei Rom in Europa non sembra migliorare. Valeriu Nicolae, su openDemocracy sottolinea la necessità di riforme che affrontino il problema alla radice. Altrimenti non si riuscirà a contrastare la corrente negativa di un razzismo diffuso che rischia di diventare strutturale.

Leggi il seguito

Migranti in carcere, tra suicidi e abusi di potere

La situazione delle carceri italiane è al collasso in balìa di vecchi e nuovi problemi. Il sovraffollamento e le degradanti condizioni igienico-sanitarie si scontrano con l’atavica mancanza di risorse finanziarie, mentre la legislazione d’emergenza si sostituisce a un intervento strutturale e riformista.

Leggi il seguito

Lavoro senza diritti: lo sfruttamento degli immigrati

E’ di questi giorni la denuncia di sfruttamento del lavoro degli immigrati avviata dalla cooperativa Parsec in Lazio, che ha messo in luce attraverso la ricerca Right Job: lavoro senza diritti. Tratta e sfruttamento lavorativo degli immigrati a Roma e nel Lazio gravi condizioni di “sfruttamento intensivo delle persone” ai limiti dello schiavismo.

Leggi il seguito

18 dicembre, Giornata globale contro il razzismo

Come ogni anno dal 1997, il 18 dicembre si celebra la Giornata Internazionale di Solidarietà con i Migranti: le iniziative e gli eventi organizzati in tutto il mondo sono coordinati dal Movimento di Azione Globale per i Migranti. Se la questione delle migrazioni è vecchia quanto l’uomo, le attuali tecnologie offrono strumenti utili per affrontarla. Cosa può fare il Web 2.0 per cercare di alleviare la sofferenza di chi vive l’esperienza della migrazione?

Leggi il seguito

Le voci dei migranti sulla Primavera Araba

Qual è l’opinione degli immigrati residenti in Italia sui recenti eventi nord-africani? E cosa pensano del ruolo di Internet? Le loro voci sono state raccolte in un documentario che verrà proiettato al convegno “Tunisia, le stagioni dei gelsomini”, in occasione del Festival cinematografico Immaginafrica, il 14 novembre a Padova.

Leggi il seguito

Salute e immigrazione, servizi scarsi per le donne

Il diritto alla salute, che dovrebbe essere universalmente garantito, trova invece molti ostacoli quando si parla di immigrati. In particolare, durante un convegno internazionale, si è discusso della salute delle donne che in Italia rappresentano il 51,8% del totale degli immigrati presenti nel Paese. Per molte di loro l’accesso ai servizi è spesso difficile, anche per motivi culturali e barriere linguistiche.

Leggi il seguito

Migranti reclusi: se la prigione diventa manicomio

Le sconcertanti verità sugli Ospedali Psichiatrici Giudiziari in Italia. Autentici “contenitori di follia” in cui rinchiudere i dimenticati. Stanze sovraffollate, condizioni igienico-sanitarie disumane, uso sconsiderato di psicofarmaci, letti di contenzione sui quali legare per giorni e giorni, nudi e senza assistenza, gli ospiti del centro. A pagare il prezzo più alto, i detenuti migranti, deboli tra i deboli, nei confronti dei quali si compiono meschine discriminazioni.

Leggi il seguito

Lampedusa: da terra di salvezza a centro di detenzione dei bambini migranti

E’ stata ormai definita la “prigione dei bambini”. Sulle sponde di Lampedusa arrivano ogni giorno decine di bambini e adolescenti che, secondo quanto previsto dalla legge italiana, dovrebbero essere identificati tempestivamente e segnalati alle autorità competenti in tempi strettissimi. Questo non accade però a Lampedusa, dove i minori vengono lasciati in uno stato di abbandono per lungo tempo, in violazione di normative internazionali quali la Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia.

Leggi il seguito

Ancora respingimenti in mare, violate le normative

Continuano i respingimenti in mare in spregio alle norme internazionali e in violazione dei diritti umani. Le ultime notizie parlano di 104 persone rimandate indietro con il conivolgimento della nostra Marina Militare e Guardia di Finanza. Molti avrebbero diritto a fare domanda d’asilo. La stampa mainstream si occupa poco della vicenda ma blogger e attivisti contribuiscono a far sì che tutto questo almeno non passi sotto silenzio.

Leggi il seguito

Centri accoglienza richiedenti asilo, l’inferno Mineo

I CARA, centri di accoglienza per richiedenti asilo, istituiti con decreto legislativo nel gennaio 2008, si sono presto trasformati in strutture di “trattenimento” che – secondo le denunce di organizzazioni umanitarie – non rispondono ai requisiti e alle motivazioni per cui sono state create. In particolare il centro Mineo a Catania è un simbolo dell’inadeguatezza e mal funzionamento di queste strutture.

Leggi il seguito
Pagina 16 di 19« Prima...10...1415161718...Ultima »