Gli smartphone, nuovi strumenti di emancipazione

Da alcuni anni i cellulari sono uno dei grandi motori di progresso nei Paesi meno avanzati; negli ultimi tempi stanno venendo tuttavia soppiantati dagli smartphone dotati di applicazioni sempre più evolute. In particolare, come descrive il post che segue, pubblicato su Singularity Hub e da noi tradotto, a guidare il mercato nei Paesi in via di sviluppo sono gli smartphone basati sul software libero Android, i quali hanno raggiunto livelli di prezzo particolarmente bassi.

Leggi il seguito

Centri accoglienza richiedenti asilo, l’inferno Mineo

I CARA, centri di accoglienza per richiedenti asilo, istituiti con decreto legislativo nel gennaio 2008, si sono presto trasformati in strutture di “trattenimento” che – secondo le denunce di organizzazioni umanitarie – non rispondono ai requisiti e alle motivazioni per cui sono state create. In particolare il centro Mineo a Catania è un simbolo dell’inadeguatezza e mal funzionamento di queste strutture.

Leggi il seguito

La politica del closed access e il verbo ‘to Mubarak’

La proposta di David Cameron di isolare i social network fa discutere: anche per lui è stato coniato il verbo ‘to Mubarak’. Internet come covo di cospiratori o come mezzo per stimolare un maggior rispetto dei diritti e denunciare gli abusi? Intanto lascia sconvolto il mondo della Rete, ma non solo, l’omicidio a sangue freddo di un giovane pachistano da parte delle forze di polizia. Su YouTube le drammatiche sequenze del fatto.

Leggi il seguito

Le rivolte inglesi nel contesto internazionale

Per quanto il governo e l’apparato politico inglese vogliano relegare le rivolte scoppiate a Londra e in altre città a puri episodi di delinquenza comune, occorre un’analisi più attenta della situazione. Non solo il Nord Africa e il Medio Oriente, ma anche l’Europa, stanno attraversando un periodo di crisi economiche e sociali. Non basterà il giro di vite dei governi per risolvere i problemi.

Leggi il seguito

Monete in svalutazione, così cambiano i commerci mondiali. Anche per gli USA

Il dollaro in svalutazione e la perdita per gli USA della tripla A nel rating che qualifica il debito pubblico danno la misura di quanto l’economia e i commerci mondiali siano in crisi. In questo articolo una mappatura delle principali monete mondiali e della loro situazione sul mercato.

Leggi il seguito

CIE, "spazi d’eccezione" a trattenimento coercitivo

Dai CPT ai CIE: la scia delle leggi italiane che hanno limitato, sempre più, i diritti e l’accoglienza degli immigrati. Come funzionano e perché sono fortemente criticate, dai migranti come dalle organizzazioni umanitarie. Intanto, dopo la protesta “LasciateCIEntrare” il Senato ha approvato un ordine del giorno che consente ai giornalisti di entrare in queste strutture finora precluse. Cosa che aveva reso difficile una documentazione reale di quanto vi accade.

Leggi il seguito

Gli scenari della fame dal Corno d’Africa al resto del mondo

La grave siccità che sta affliggendo il Corno d’Africa e l’Africa orientale è un’emergenza umanitaria che richiede urgente attenzione. L’articolo di Paul Rogers, che traduciamo da openDemocracy.net, segnala anche una crisi globale: la convergenza di insicurezza alimentare, disuguaglianza e cambiamento climatico.

Leggi il seguito

Energia e pace in Medio Oriente

Nei Territori occupati, dove la gente non può accendere la luce, tenere il cibo in frigo, caricare un cellulare (cose che fanno parte della nostra vita quotidiana) c’è chi ha pensato di usare le energie alternative, eolico e solare, per tentare di migliorare la vita di queste comunità. Si tratta della COMET-ME progetto israelo-palestinese. Ci lavorano persone delle due “sponde”, insieme per assicurare un contributo reale al cambiamento.

Leggi il seguito

Africa: energia e opportunità d’investimento

Pur contando entro i suoi confini alcuni degli Stati più poveri del mondo, l’Africa ha ampia disponibilità di risorse naturali inutilizzate. Così, con opportuni sostegni all’economia, l’industria dell’energia, ancora sostanzialmente marginalizzata, potrebbe diventare uno dei settori guida dello sviluppo.

Leggi il seguito

Social network, una casa con porte e finestre aperte

Appena apriamo il primo account perdiamo la privacy, diventando anche “merce” per la pubblicità. Ma ad usare i social network oggi non rinuncia nessuno, dal semplice cittadino ai Capi di Stato che usano i media per parlare alla Nazione di politica, economia e fatti personali.

Leggi il seguito
Pagina 89 di 101« Prima...102030...8788899091...100...Ultima »