Africa francofona: eventi tragici e citizen media nel 2010

Un altro anno che va a chiudersi con un quadro poco sereno e denso di eventi di primo piano, quello offerto dai citizen media dell’Africa francofona. Questo post riassume il 2010 visto attraverso le lenti dei media partecipativi per come sono stati rilanciati dal team di Global Voices Online.

Leggi il seguito

"Foolish Flower": tra attualità e poesia dal Madagascar

A pochi giorni dalle elezioni referendarie che hanno approvato il progetto di modifica costituzionale proposto dal Presidente del Madagascar Andry Rajoelina – grazie al quale costui potrà restare nella carica assunta con un golpe nel 2009 – il blogger malgascio espatriato Lova Rakotomalala ha trovato riscontro ai suoi sentimenti in un componimento del poeta Rado (Georges Andriamanantena).

Leggi il seguito

Kenya: le ricadute derivanti dall’aumento mondiale del prezzo del grano

In uno scenario di crisi economica, la crisi del grano russo ha rilanciato l’attenzione sulle problematiche del settore alimentare e sull’instabilità dei prezzi dei beni di prima necessità. La destabilizzazione attuale sembra essere un fenomeno in fieri, che non ha ancora pienamente rivelato le sue conseguenze nel medio-lungo periodo. A pagare saranno soprattutto i Paesi in via di sviluppo, come il Kenya, che basano la propria alimentazione sui derivati del grano.

Leggi il seguito

Il mercato del cotone: quali opportunità per i Paesi africani?

L’aumento del prezzo del cotone sul mercato internazionale rappresenta un’opportunità per i Paesi africani produttori dell’oro bianco. Da sempre scalzati dalla supremazia statunitense e asiatica, gli Stati dell’Africa hanno la possibilità di crescere e di conquistare una posizione importante nel mercato della fibra più utilizzata al mondo. (Ripreso da Equilibri.net, con autorizzazione)

Leggi il seguito

Come salvare i maestri cantori della Place Jemaa el Fna, a Marrakech?

I maestri cantori della Place Jemaa el Fna sono gli ultimi protagonisti di un patrimonio culturale orale secolare e unico nel suo genere, purtroppo in via di estinzione nonostante i formali riconoscimenti dell’Unesco. Ce ne parla in presa diretta Paolo Pautasso da Marrakech, Marocco.

Leggi il seguito