Sudan, dove la protesta viene punita con la violenza sessuale

Il Sudan, dopo l’indipendenza del Sud, sta affrontando la sfida della propria identità e rinascita. E mentre si combatte, i movimenti politici e giovanili esigono il cambiamento. Le donne sono al centro di questo processo, e devono affrontare anche le persecuzioni e le violenze esercitate da parte dei servizi di sicurezza del Paese. Il racconto di una di loro.

Leggi il seguito

I fatti di Marikana raccontati dalla poesia

A distanza di due mesi dalle violenze avvenute alla miniera di platino di Marikana, in Sudafrica, i poeti e intellettuali locali si interrogano sull’evento, già caduto nell’oblio mediatico. Il nostro post comprende un’intervista a Raphael d’Abdon, scrittore e ricercatore in letteratura sudafricana, in occasione dell’iniziativa per non dimenticare “Marikana: a Moment in Time”

Leggi il seguito

Togo, stazioni radio e progettazione sostenibile

Impressioni della realtà togolese dall’esperienza diretta di una volontaria, esperta di informatica, impegnata da anni in attività e progetti di carattere sociale. L’incontro con un pioniere, Giorgio Lolli, in Africa da 36 anni per realizzare stazioni radiofoniche in FM soprattutto in aree rurali. Allo scopo di diffondere idee e insegnare un mestiere ai giovani.

Leggi il seguito

Sud Sudan, muore una donna incinta su sette

In Sud Sudan il parto e la gravidanza provocano più morti del recente conflitto. Lo rileva il rapporto del 2012 di un gruppo di esperti di Ginevra, Small Arm Survey (Sas), “La sicurezza delle donne in Sud Sudan: minacce in casa”. In questo post raccontiamo un’esperienza dall’ospedale di Mapuordit.

Leggi il seguito

Bambini ghanesi, lavoratori per necessità

Pubblicati i dati del “The state of the world children”. In Ghana il 34% dei bambini esercita un’attività lavorativa. Del resto si tratta di uno dei Paesi dell’Africa subsahariana dove l’urbanizzazione ha raggiunto livelli europei, pur non essendo le città in grado di garantire servizi efficaci. Ma per capire il fenomeno del lavoro minorile bisogna calarsi nella realtà locale.

Leggi il seguito

Mutilazioni genitali femminili, il caso dell’Egitto

Mutilazioni genitali femminili, fenomeno antico che non smette. E oggi praticato anche da personale medico. Ragioni culturali, sociali, di inibizione della sessualità? Una delle principali mistificazioni in merito alle MGF è, in ogni caso, la loro presunta obbligatorietà religiosa. In questo intervento uno sguardo alla realtà egiziana.

Leggi il seguito

Ghana, gestione rifiuti senza controllo

Scoppi di epidemia di colera e malaria endemica non bastano a far decidere gli amministratori a cambiare politica nella gestione dei rifiuti e considerarla una priorità. Così, l’immondizia continua ad essere depositata dovunque e cumuli alti fino a dieci metri non fanno che peggiorare una situazione sanitaria già a rischio.

Leggi il seguito

Uganda, forza militare e finta democrazia

L’Uganda si caratterizza, come molti altri Stati africani, per la sua “dittatura democratica” con un presidente di 75 anni in carica da 26 e che vuole ora cambiare la Costituzione per ricandidarsi. Intanto la sua forza militare è sempre più massiccia, con l’obiettivo di essere una “forza di pace” per l’Africa.

Leggi il seguito