Investimenti indiani in Africa, è “land grabbing”?

Mentre gli investimenti esteri per l’acquisto o l’affitto di terre in Africa continuano, cresce il dibattito su questa pratica: è davvero utile in termini di sviluppo economico, o si tratta di “land grabbing”, accaparramento di terre, che costringe le comunità locali ad abbandonare i propri villaggi e pone una minaccia alla sicurezza alimentare?

Leggi il seguito

Imparare la Rivoluzione da una canzone

Un reportage della ricercatrice Sara Verderi sul workshop dedicato alla Rivoluzione egiziana tenutosi lo scorso marzo alla ‘Ayn alShams, una delle università più conservatrici del Cairo: eventi come questo fanno capire il grado di apertura e democratizzazione delle istituzioni accademiche operato dall’ultima rivoluzione egiziana.

Leggi il seguito

Tunisia, il momento della controrivoluzione

Il tragico assassinio del politico di sinistra e difensore di diritti umani, Chokri Belaid in Tunisia è uno dei tanti episodi di violenza politica perpetrati, negli ultimi mesi, per colpire il Paese. Quali sono i cambiamenti in atto dopo l’entusiamo delle proteste di piazza? Da openDemocracy un’analisi della situazione di Corinna Mullin, studiosa di Relazioni Internazionali.

Leggi il seguito

Tra le montagne del Marocco dove si “arroccano” le tradizioni

Viaggio a Smira per riscoprire una realtà che rischia d’essere dimenticata. Il Festival dell’hennè, tra le montagne dell’Anti Atlante, è stata l’occasione per verificare il contrasto tra vecchio e nuovo in questa piccola parte della Regione dove anziani e giovani convivono con i cambiamenti della società che si riflettono nella cultura.

Leggi il seguito

Il Mali e la trappola di al-Qaida

Un decennio fa, la reazione eccessiva dei leader occidentali e l’esasperata retorica è servita ad amplificare, piuttosto che a diminuire, il potere dei gruppi islamici. Lo stesso pericolo ora incombe sul Mali, l’Algeria e altre zone del mondo. L’analisi di Paul Rogers, docente al Dipartimento di Studi sulla Pace alla Bradford University.

Leggi il seguito

Gli aiuti cinesi all’Africa: luci e ombre di un modello di sviluppo

La tesi “Il Ciclo dello Sviluppo nella Cooperazione della Cina in Africa” mette in luce come nelle relazioni sino-africane nel campo degli aiuti allo sviluppo è giunto il momento in cui gli Stati africani chiariscano a se stessi cosa esattamente vogliono dalla Cina.

Leggi il seguito

La forza dei giovani attivisti sudanesi

Le proteste in Sudan confermano la nascita di una nuova generazione di militanti che usa la Rete per diffondere le notizie e sta rapidamente emergendo tra le principali forze politiche del Paese. Al centro di questa lotta vi è il Girifna, movimento non violento che ha coordinato le recenti proteste, marce e la diffusione di notizie sulle violazioni dei diritti umani contro manifestanti e attivisti.

Leggi il seguito

CPI, la corte internazionale che “giudica” solo l’Africa

L’idea di una giustizia globale, sovranazionale, affrancata dai giochi di forza delle singole potenze e dunque indipendente e imparziale è l’elemento trainante che ha portato alla nascita della Corte Penale Internazionale. Ma nei suoi dieci anni di vita la Corte ha dimostrato una “parziale imparzialità” agendo solo nei confronti di leader e militari africani.

Leggi il seguito

Uganda, impressioni di viaggio

Impegnato come docente di informatica presso le scuole comboniane, Paolo Merlo racconta in questo post le sue esperienze ugandesi. Tra le attività delle missioni presenti sul territorio e gli incontri con la gente del luogo, questo breve racconto ci delinea il quadro di una vita che si può comprendere solo quando ci si trova direttamente a contatto.

Leggi il seguito

Al via a Padova il Festival Immaginafrica 2012

In occasione dell’ottava edizione di Immaginafrica, dal 18 al 24 novembre il Centro Culturale San Gaetano a Padova ospiterà proiezioni di lungometraggi e cortometraggi, di fiction e documentari, prodotti nelle diverse aree del mondo africano e da registi provenienti dall’Africa. Nel post pubblichiamo anche una nostra intervista alla coordinatrice del festival Silvia Failli.

Leggi il seguito