Land grabbing, crimine contro l’umanità sotto giurisdizione CPI

Recentemente la Corte Penale Internazionale ha annunciato una modifica ai criteri per la selezione dei casi e alla politica stessa per la definizione delle priorità della Corte. Saranno perseguiti anche i reati commessi, o che comportano “la distruzione dell’ambiente, lo sfruttamento illegale delle risorse naturali, oppure l’espropriazione illegittima dei terreni”. Tutto è nato dalla mobilitazione dovuta alle violenze, uccisioni, stupri ed espropri in Cambogia legati alla deforestazione e all’acquisizione forzata della terra. Ora tali azioni saranno considerate al pari dei reati più gravi passibili di processi penali internazionali..

Leggi il seguito

Cambogia, i lavoratori tessili si rivolgono a H&M, Walmart e Zara

In Cambogia i lavoratori del settore tessile stanno organizzando proteste in tutto il Paese reclamando l’aumento del salario minimo a $177, nella campagna si fa pressione ai grossi brand internazionali quali ad esempio Walmart, Zara che utilizzano la manodopera cambogiana.

Leggi il seguito

La Cambogia del passato e quella che lotta per il futuro

All’indomani dei risultati elettorali, viaggio tra le bellezze del Paese, la crudeltà del passato regime, la speranza del domani. Intanto nel Paese si registra malumore per la conferma della vittoria del partito di Governo e del premier Hun Sen. Manifestazioni di oppositori e cittadini ancora in programma.

Leggi il seguito