Nablus, nel campo di Askar al Jadid dove non c’è libertà

Un viaggio nel campo profughi di Askar al Jadid, non lontano da Nablus, dove ancora si vivono gli effetti della Seconda Intifada. La testimonianza di una persona a cui è stato vietato di visitare i territori occupati. Vi si è recata a suo rischio e lì ha potuto constatare le violenze psicologiche, e non solo, a cui sono sottoposti continuamente gli abitanti di quei confini.

Leggi il seguito

Giornalismo in Cina: informare o educare? Un confronto a due

Due giornalisti e sinologi italiani si interrogano in due differenti libri sull’importanza e le difficoltà che incontra il sistema mediatico cinese. Compreso l’argomento censura. Si scopre così qualcosa di più sull”armonizzazione’ e sul concetto che, prima ancora che scovare, verificare e pubblicare notizie il giornalismo deve essere ‘utile’, educativo e ‘servire il popolo’.

Leggi il seguito

“Europe in crisis”, il primo e-book di Global Voices

È online la prima produzione del progetto “Global Voices Books”. La Rete racconta la crisi economica che ha investito il vecchio continente. Il lavoro comprende un’introduzione originale, che offre un’ampia panoramica sulla scenario in atto, e 13 articoli in inglese (al momento in fase di traduzione in altre lingue). Uno strumento flessibile, derivato dai media partecipativi, per un ulteriore appprofondimento su un problema di pressante attualità.

Leggi il seguito

Sud Sudan, muore una donna incinta su sette

In Sud Sudan il parto e la gravidanza provocano più morti del recente conflitto. Lo rileva il rapporto del 2012 di un gruppo di esperti di Ginevra, Small Arm Survey (Sas), “La sicurezza delle donne in Sud Sudan: minacce in casa”. In questo post raccontiamo un’esperienza dall’ospedale di Mapuordit.

Leggi il seguito

Un lungo cammino fino al “Paraisio”

Colombia: in migliaia scappano dalla “guerra” dei cartelli della droga ma spesso finiscono per vivere nelle fogne. Un reportage che racconta come la terra dell’eldorado si sia, negli anni, trasformata in un luogo controllato dai criminali, esempio e manifestazione della cosiddetta “economia di morte transnazionale”.

Leggi il seguito

Bambini ghanesi, lavoratori per necessità

Pubblicati i dati del “The state of the world children”. In Ghana il 34% dei bambini esercita un’attività lavorativa. Del resto si tratta di uno dei Paesi dell’Africa subsahariana dove l’urbanizzazione ha raggiunto livelli europei, pur non essendo le città in grado di garantire servizi efficaci. Ma per capire il fenomeno del lavoro minorile bisogna calarsi nella realtà locale.

Leggi il seguito

Mutilazioni genitali femminili, il caso dell’Egitto

Mutilazioni genitali femminili, fenomeno antico che non smette. E oggi praticato anche da personale medico. Ragioni culturali, sociali, di inibizione della sessualità? Una delle principali mistificazioni in merito alle MGF è, in ogni caso, la loro presunta obbligatorietà religiosa. In questo intervento uno sguardo alla realtà egiziana.

Leggi il seguito

Donne in Afghanistan, diritti violati e attese future

Le donne in Afghanistan a dieci anni dall’intervento della comunità internazionale. La parola ad alcune attiviste. Si scopre che la strada per il riconoscimento e per l’attuazione dei diritti è ancora molto lunga e che la “propaganda” dei giornali occidentali non traccia esattamente il quadro nella sua realtà. “E’ necessario – dice Maria Bashir – aprire le menti, soprattutto degli uomini”.

Leggi il seguito
Pagina 60 di 61« Prima...102030...5758596061