‘Africanews is on air’, il primo canale pan-africano all news

Un miliardo e 100 milioni di abitanti, 54 Paesi, oltre 30 milioni di chilometri quadrati, e migliaia e migliaia di storie ed eventi da raccontare ogni giorno. L’immensità del continente africano e dei suoi protagonisti è ora sugli schermi 24 ore su 24, tutti i giorni. È stato lanciato ieri Africanews, primo canale di informazione pan-africano multilingue dell’Africa sub-sahariana.

Il canale aveva già cominciato ad operare dal gennaio scorso come sito web anche su smartphone. Ora è su satellite, digitale terrestre, Internet e – attraverso una serie di accordi – anche per alcune ore su piccole emittenti locali. Una vera e propria rivoluzione dell’informazione nel continente, dove ogni giorno si copriranno gli avvenimenti africani, ma si porteranno in Africa anche gli eventi internazionali.

Africanews nasce sulla scia e l’esperienza della “sorella” europea Euronews. Quartier generale, Brazzaville, (e une sede a Point-Noir), non propriamente una delle capitali più tranquille del continente, e dove la libertà di informazione non è mai stata così calpestata. Il Rapporto di Reporter senza Frontiere del 2016 vede il Congo-Brazzaville classificato agli ultimi posti della lista. Ma nel documento di nascita dell’emittente libertà di espressione e indipendenza editoriale ne rappresentano i pilastri.

Amministratore delegato e presidente è lo stesso ad di Euronews, Michael Peters. Direttore della testata, il keniota Isaac Khaguli Esipisu, che – tra gli altri – ha lavorato per la CNBC Africa e per la Reuters; una donna come vicedirettore, la ghanese Narkwor Kwabla. Africanews ha uno staff di 50 professionisti, di 15 diverse nazionalità e 45 corrispondenti. Si comincia a trasmettere in lingua inglese e francese, ma tra non molto, si aggiungeranno il portoghese, l’arabo e anche il swahili.

Business, attualità, cultura, sport e meteo le classiche programmazioni. Ma particolare attenzione attireranno la tecnologia e l’innovazione che stanno cambiando il volto del continente, i focus e la sezione No Comment, la versione africana del programma giornaliero creato da Euronews e a cui molti premi sono stati riconosciuti nel corso di vent’anni: immagini non accompagnate da alcun commento, nell’ottica di lasciar raccontare quello che si vede superando il “rischio” del pregiudizio e giudizio che le parole – anche quelle di un giornalista – possono portare con sè.

 

Screenshot dal sito di Africanews. L'annuncio dell'avvio delle programmazioni.

Il canale è stato lanciato in contemporanea in 33 Paesi per un totale di oltre 7 milioni di famiglie. Per i primi sei mesi il canale all news sarà visibile a tutti (non criptato) e gratuito dalle paraboliche. Un modo per “abituare” gli spettatori africani a un modello di informazione a cui – comunque – il continente è da tempo pronto. Sia per quel che riguarda le professionalità in campo, sia per la ricchezza di contenuti e di voci che dall’Africa ora potranno trovare l’espressione che da tempo si aspettava. Senza più la mediazione dei media occidentali.

Chi sovvenziona tutto questo? Pubblicità, distribuzione e le entrate ricavate dalle produzioni. Niente poltica, assicurano dai vertici del canale, e niente compromessi. Finalmente il vero Focus sull’Africa.

 

Antonella Sinopoli

Giornalista professionista e blogger su Ghanaway. Si interessa e scrive di Africa, diritti umani, questioni sociali. Ha viaggiato molto prima di fermarsi in Ghana e decidere di ripartire da lì. Ma continua ad esplorare, in uno stato di celata, perenne inquietudine. Poiché il mondo è troppo grande per una vita sola, ha scelto di viverne tante. Direttore responsabile di Voci Globali.

2 pensieri riguardo “‘Africanews is on air’, il primo canale pan-africano all news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *